Amare te stesso senza guardare indietro

Non molto tempo fa, le donne dopo 50 anni di vita

Certo, è un po ‘meglio che se rappresenti il ​​primo durante il tuo sesso. E se la ragazza chiama il Cialis senza ricetta non prima, e qualcuno ti è sconosciuto? Su questa domanda nella scienza, Ahimè, non esiste una risposta di consolazione.

sessuale hanno rifiutato – in ogni caso, nella coscienza pubblica c’era un’opinione che a questa età fosse necessario allattare i nipoti, per prendersi cura dei fiori nel giardino, il massimo – a Occupa un posto responsabile. Negli ultimi anni, la situazione sta cambiando.

All’inizio del nuovo secolo, i medici degli Stati Uniti e dell’Europa hanno affrontato un fenomeno straordinario: nei pazienti con più di 50 anni, il numero di malattie a trasmissione sessuale è cresciuto nettamente. Da un lato, la situazione, ovviamente, è triste. Ma dall’altro, suonerà strano, molto incoraggiante.

Le statistiche mediche confermano una nuova tendenza: il sesso dopo cinquanta diventa sempre più*. La generazione degli anni ’60 dovrebbe essere ringraziata prima di tutto per questo. La loro giovinezza cadde sul picco di una rivoluzione sessuale che libera la società occidentale dai proibizionari e dai tabù. Avendo attraversato la linea di 50 anni, non hanno cambiato le loro abitudini. Ciò che è abbastanza naturale: il livello di attività sessuale nell’età adulta dipende direttamente dal suo livello nella giovinezza e da quanto questa attività ci sembra importante **.

Fino a poco tempo fa, la vita sessuale delle donne dopo 50 anni nella coscienza pubblica semplicemente non esisteva. A questa età, fu prescritto ai nipoti infermieristici, a fare casino con i fiori nel giardino o torte di stufa in cucina e il massimo – per occupare un importante posto importante. Sotto l’influenza di questo stereotipo, molte donne hanno davvero cessato di essere interessate al sesso, osserva lo psicoterapeuta Robert Segraves ***. E poiché il desiderio era preservato, si vergognarono di ammetterlo.

Oggi tutto è cambiato, anche se ci sono anche difficoltà interne. La ristrutturazione ormonale riduce oggettivamente il potenziale sessuale e, per superare la sua influenza, è importante non considerare l’età condannata dal sesso. Molte donne sono imbarazzate dal fatto che il loro corpo perde i suoi contorni precedenti e tendono a pensare che non sia più in grado di interessare gli uomini. Il sessuologo Pamela Connolly fornisce le dichiarazioni di molti dei suoi pazienti di età compresa tra 50 e 55 anni. Ecco una citazione caratteristica: “Il problema principale è ora nel mio atteggiamento verso me stesso. Non mi sento una donna nella stessa misura di prima. Ho perso la fiducia di poter attrarre gli uomini. Ma mi manca davvero questa sensazione! Ne ho parlato con gli amici. Assicurano che questo non si interessa. Ma dubito che dicono la verità “****.

A proposito

“Attrazione cosciente” di Stanley Siegel (Eksmo, 2012).

I cambiamenti correlati all’età sono una sfida seria, ammette Pamela Connolly e la cura della sessualità dopo cinquanta richiede grandi sforzi rispetto a prima. Ma ne valgono la pena: una vita intima a questa età non può portare meno, o anche più piacere che nei giovani anni. Ecco un’altra prova: “È troppo grande ho lo stomaco? Ha fatto il torace? Mi sono molestato con queste domande, fino a quando un giorno il mio partner ha detto: “Ascolta, entrambi per molto tempo non venti -cinque. Godiamoci l’un l’altro!»Queste parole mi hanno liberato. Non hai idea di che tipo di sollievo sia – solo rallegrati del sesso senza valutare nulla. Ho aperto molte cose che non conoscevo circa vent’anni!”Non guardare indietro all’opinione di qualcun altro, superare le tue stesse paure, amare te stesso e rispettare i tuoi desideri: questo è il principale segreto del buon sesso in questo. Come in ogni altra età.

* Studente BMJ, 2012, febbraio.

** IO. Stuart Gamilton “Psychology of Aging” (Peter, 2010).

*** Journal of Sex Education and Therapy, 1995, n. 21.

**** P. Connollly “Life sessuale: come gli incontri e le esperienze sessuali definiscono chi siamo” (Vermilion, 2011).

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *

Open chat